Precedente
servizio da caffè Pagnossin anni '70 vintage

Servizio da caffè Pagnossin anni ’70 da 6

58,00 
Successivo

Vassoio Guzzini anni ’70 nero a fiori

60,00 
vassoio Guzzini vintage anni '70 fiori
cestino in filo di ferro Bobeche vintage

Cestino in filo di ferro vintage sferico apribile

55,00 

Cestino in filo di ferro vintage sferico apribile

55,00 

Cestino in filo di ferro porta uova di provenienza francese. Di forma sferica, si apre e si chiude. Può essere utilizzato come porta oggetti, porta frutta, o semplicemente come decorazione vintage. Perfetto per arredare negozi, locali, cucine in stile industrial.

  • PRODUTTORE   sconosciuto
  • PROVENIENZA   Francia
  • PERIODO   inizi ‘900
  • MARCHIO/FIRMA   no
1 Disponibili
Aggiungi alla Wishlist
Aggiungi alla Wishlist

Descrizione

Cestino in filo di ferro porta uova con manici, apribile. Particolare e molto insolita la forma sferica con i due manici che gli permettono di essere aperto e richiuso. Tutto il cestino è realizzato con fili di ferro intrecciati. Tipico oggetto d’uso quotidiano, molto diffuso in Francia agli inizi del ‘900. Oggi sarà perfetto come cestino porta oggetti, come porta frutta, o semplicemente come elemento decorativo.
Le condizioni vintage sono buone, senza rotture nè mancanze, con normali segni del tempo.
Il meccanismo di apertura/chiusura è leggermente duro, condizione normale essendo un prodotto artigianale vintage.

Misure del cestino in filo di ferro

  • Diametro corpo 24 cm
  • Diametro base 13 cm
  • Altezza con manici 33 cm
  • Peso 0,530 kg

Curiosità

Già nella Slovenia del XVII secolo troviamo l’uso del filo di ferro per la riparazione degli oggetti in ceramica rotti. In seguito la tecnica venne affinata sempre di più, fino a raggiungere vette di grande maestria nei due secoli seguenti. Questo avvenne soprattutto nell’Europa orientale, dove venivano realizzati ricchi corredi di oggetti funzionali e decorativi.
Nel XIX secolo in Francia e negli Stati Uniti erano attivi moltissimi artigiani specializzati nella lavorazione del filo di ferro, detti stagnai. Addirittura esistevano cataloghi di vendita per corrispondenza che proponevano utensili ed oggetti di uso comune in filo di ferro. I grandi magazzini offrivano una vasta scelta di questi utensili in filo di ferro per attrarre una nuova generazione di consumatori. Anche gli ambulanti, vendendo la merce per la strada o ai mercati, aiutarono a rendere accessibili ad un pubblico più vasto questi manufatti a basso costo.

Ad oggi la tecnica è quasi perduta, ad eccezione di alcuni paesi come la Slovacchia. A testimonianza di come fosse fiorente un tempo, in Slovacchia esiste un’importante raccolta di pezzi dell’arte del filo di ferro conservati nel Museo Povazské (Žilina-Budatín). In Italia la lavorazione del filo di ferro ha avuto, nei secoli passati, una certa diffusione nelle zone vicino ai confini con Francia, Svizzera, Austria e Croazia. Purtroppo si è andata perdendo nel corso del Novecento con l’avvento degli oggetti in plastica e in acciaio. La produzione di oggetti fatti a mano in filo di ferro cessò quasi completamente allo scoppio della seconda guerra mondiale. Anche se poche officine di piccole dimensioni tentarono di tener vive le vecchie tradizioni, la lavorazione del filo di ferro a livello artigianale scomparve del tutto.

Anche per questo cestino porta uova in filo di ferro spedizione sicura e tracciabile INFO

 

Informazioni aggiuntive

Peso pacco 1 kg
Dimensioni pacco 40 × 30 × 30 cm
Condizioni

, ,

Carrello

0

Nessun prodotto nel carrello